Organigramma ministero delle finanze

Finanza

Dipartimento delle Finanze

Il ministro delle Finanze (finlandese: valtiovarainministeri, svedese: finansminister) è uno dei ministri del governo finlandese. Il Ministro delle Finanze è responsabile del mantenimento delle politiche fiscali della Finlandia e supervisiona il Ministero delle Finanze.[1] Il Ministro delle Finanze in carica del Gabinetto Marin è Annika Saarikko.[2]

Pekkala, MaunoMauno Pekkala(1890-1952)1 dicembre 193922 maggio 19422 anni, 172 giorniSocial DemocraticoRyti, RistoRisto Ryti (Nazionale Progressista)(1 dicembre 1939 – 19 dicembre 1940)Johan Wilhelm Rangell (Nazionale Progressista)(3 gennaio 1941 – 22 maggio 1942)

Hiltunen, OnniOnni Hiltunen(1895-1971)8 agosto 194417 novembre 1944101 giorniSocial DemocraticoHackzell, AnttiAntti Hackzell (Coalizione Nazionale)(8 agosto 1944 – 21 settembre 1944)Urho Castrén (Coalizione Nazionale)(21 settembre 1944 – 17 novembre 1944)

Sarjala, WiljamWiljam Sarjala(1901-1977)13 gennaio 195913 aprile 19623 anni, 90 giorniAgrarioSukselainen, V. J.V. J. Sukselainen (Agrario)(13 gennaio 1959 – 14 luglio 1961)Martti Miettunen (Agrario)(14 luglio 1961 – 13 aprile 1962)

Ministero delle finanze svezia

La Direzione Generale I agisce come consulente strategico e fornitore di servizi per l’intero Ministero, partecipa alla formazione del processo di trasformazione della cultura organizzativa e svolge i compiti relativi alla salvaguardia delle entrate in modo moderno, orientato al cliente ed efficiente.

La Direzione generale I si considera un motore di riforma e plasma attivamente il continuo sviluppo del Ministero delle finanze e dell’intera amministrazione federale. Ciò si riflette nell’ampia gamma di compiti, che consiste in agende specialistiche, compiti di coordinamento e servizi di supporto.

L’orientamento al servizio e la soddisfazione dei clienti – basati su innovazione, creatività ed efficienza – giocano un ruolo decisivo in una società moderna e in rete basata sui servizi, che comprende anche il settore pubblico. I dipendenti meglio formati e altamente qualificati sono il prerequisito essenziale per questo. Oltre alla gestione del personale, la Direzione Generale I del Ministero delle Finanze ha la responsabilità centrale di coordinamento per la creazione di condizioni di lavoro ottimali e per l’uso delle risorse nel Ministero. Questo include il continuo sviluppo e la modernizzazione della struttura organizzativa e delle forme di lavoro, così come la gestione efficiente e tempestiva delle aree. L’amministrazione non è fine a se stessa; deve adattarsi alle esigenze della società – non viceversa.

Governo centrale Svezia

I ministri stessi scelgono i loro collaboratori più stretti: Segretari di Stato, vicesegretari di Stato, consiglieri politici e addetti stampa. Questi impiegati di nomina politica costituiscono lo staff politico del ministero, che assiste i ministri nel dirigere il lavoro del ministero. I Segretari di Stato, che rispondono direttamente ai ministri, sono ciascuno responsabile di specifiche aree politiche. Essi assistono i ministri nella pianificazione, nel coordinamento e nel follow-up delle attività del ministero. L’Assistente Segretario di Stato e i Consiglieri politici assistono la leadership politica con materiale di base, valutazioni politiche, pianificazione e coordinamento. I segretari di stampa assistono i ministri nei loro contatti con i media.

Il Dipartimento degli affari economici controlla, analizza e valuta lo sviluppo reale dell’economia svedese e lo sviluppo delle finanze pubbliche, e l’uso e la distribuzione delle risorse della società.

Il Dipartimento dei Mercati Finanziari e delle Istituzioni è responsabile delle questioni relative alla stabilità del sistema finanziario, alla protezione dei consumatori nei mercati finanziari, alla politica del debito nazionale, al risparmio pensionistico e alla regolamentazione delle aziende, del commercio e dei servizi nei mercati finanziari.

Ministero degli affari esteri svezia

Il segretario permanente per le finanze supervisiona la gestione e il funzionamento del ministero, mentre i direttori generali eseguono le questioni riguardanti i loro dipartimenti individuali. Amministrativamente, il lavoro è diviso tra 8 agenzie principali. Essi sono:

Le funzioni del PDMO sono la formulazione e la realizzazione della politica di prestito del settore pubblico e la politica di gestione del debito pubblico. Nello specifico, le responsabilità includono: Partecipare alla politica di prestito del settore pubblico, alla politica di gestione del debito pubblico, alla politica di prestito estero del governo, alle operazioni di prestito del governo e di gestione del debito.

Tra le molte funzioni della SEPO c’è quella di supervisionare le politiche finanziarie e contabili delle imprese statali (SOEs), compresa la formulazione di schemi di compensazione e la determinazione del livello di rimessa delle entrate. Oltre a gestire le imprese in cui la partecipazione del governo è inferiore al 50%, ha la responsabilità di migliorare l’efficienza economica delle SOE attraverso l’introduzione e l’attuazione delle migliori pratiche internazionali, cioè il lavoro di corporate governance, e la creazione di un sistema di valutazione delle prestazioni.

Ciao, mi chiamo Coletta, amo i viaggi, lo sport e da 7 anni gestisco questa fantastica community, Santedespito. Siamo qui per risolvere i tuoi dubbi sulle formalità italiane. Andiamo!